luce pulsata

L’epilatore a luce pulsata funziona davvero?

Ceretta, filo arabo, rasoio manuale o elettrico, creme e guanti miracolosi. Uomini e donne, ognuno a proprio modo, combattono l’ardua battaglia contro i peli superflui a seconda delle caratteristiche della pelle, dello stile di vita e di eventuali patologie che portano a preferire un sistema piuttosto che un altro.

Tra questi, la luce pulsata, che prima era vista solo come uno strumento utilizzato nei centri estetici specializzati è diventato un mezzo alla portata di tutti, è un valido alleato per combattere la ricomparsa di questi fastidiosi inestetismi e funziona comodamente a casa propria.

Perché scegliere l’epilatore a luce pulsata?

La luce pulsata, anche conosciuta come IPL – luce policromatica ad alta intensità (IPL) non sporca, è indolore e, con le debite precauzioni, può essere utilizzata su ogni parte del corpo.

Il sistema di epilazione a luce pulsata applica quindi dei delicati impulsi di luce sui peli e sulla radice al di sotto della cute, di conseguenza i peli cadono in maniera naturale e la ricrescita viene inibita. Per questo è uno dei metodi più efficaci per rimuovere la peluria superflua con risultati duraturi.

Attenzione però a non pensare che la luce pulsata possa risolvere in breve tempo il problema dei peli superflui. È preferibile utilizzarla durante i mesi invernali nelle zone interessate, con almeno due sedute mensili. Il trattamento, andando ad agire sulla melanina, deve essere poi interrotto durante i mesi di esposizione al sole quando la pelle diventa particolarmente sensibile ai raggi UV.

luce pulsata

Depilazione o epilazione?

Depilazione e epilazione non sono sinonimi ma indicano due azioni ben diverse: la prima mira ad eliminare la zona “superficiale” del pelo, la parte esterna e visibile. La seconda ha invece lo scopo di eliminare il pelo dalla radice andando a rallentare, e gradualmente a ridurre, la crescita dei peli superflui. Ecco perché parliamo di epilatore a luce pulsata: questo strumento utilizza il calore prodotto dall’impulso luminoso per colpire la melanina presente nel bulbo pilifero che, assorbendo l’impulso luminoso, disattiva la crescita del pelo.

Proprio per questo, le diverse opinioni sulla luce pulsata testimoniano come l’epilatore a luce pulsata agisce, infatti, anche su pelli già depilate.

Cosa è importante sapere riguardo la luce pulsata?

Bisogna tener presente che i risultati legati all’utilizzo della luce pulsata a casa possono essere diversi perché legati anche al colore della pelle e al tipo di pelo sui quali si intende agire. Andando ad intervenire sulla melanina si potrebbero ottenere risultati non troppo soddisfacenti nel caso di pelli molto scure, che assorbono l’impulso luminoso o, viceversa in presenza di carnagioni e pelli molto chiare (biondo chiaro, grigio, bianco e rosso), che invece respingono la luce.

Come si utilizza l’epilatore a luce pulsata?

Prima di capire quale sia il modo più corretto per utilizzare questo strumento, è importante  ricordare che questo tipo di epilazione a luce pulsata colpisce i bulbi piliferi attivi ma non ha nessun effetto su quelli quiescenti, per questo anche dopo aver raggiunto il risultato desiderato, è importante andare a ripetere il trattamento 1-2 volte l’anno per andare eventualmente a colpire i bulbi che nel frattempo potrebbero essersi attivati.

Per quanto riguarda invece le singole sedute, queste possono avere una durata variabile in base alla zona da trattare: possono volerci dai 15 ai 60 minuti per interventi più estesi come ad esempio l’epilazione su entrambe le gambe. Il tempo che intercorre tra i trattamenti può variare anche a seconda della ricrescita individuale e delle diverse zone del corpo. Se tra un trattamento e l’altro la ricrescita è eccessiva allora potrebbe essere utile ridurre l’intervallo di tempo tra una seduta e l’altra. Tuttavia, le opinioni degli utenti testimoniano inoltre che utilizzare questi epilatori troppo frequentemente non ne aumenta l’efficacia ma solo il rischio di una maggiore insorgenza di rossori cutanei, una reazione innocua che scompare rapidamente.

È possibile utilizzare la luce pulsata in tutte le zone del corpo?

L’epilatore a luce pulsata non deve essere utilizzato intorno agli occhi e vicino alle sopracciglia, in zone intime e, per gli uomini, sul volto.

Bisogna anche far attenzione ad utilizzare l’epilatore in presenza di nei, lentiggini, vene evidenti o cicatrici. Non bisogna inoltre utilizzare questi apparecchi se la pelle è scottata o se è stata esposta al sole nelle precedenti 48 ore on in presenza di un’abbronzatura artificiale.

È consigliabile inoltre consultare il medico nel caso di particolari patologie e non utilizzare l’epilatore in gravidanza o in allattamento.

Quale epilatore a luce pulsata scegliere?

Ora è possibile utilizzare questa innovativa tecnologia comodamente a casa propria scegliendo tra diversi modelli.

Qui trovate una guida all’acquisto epilatore per capire quale sia il modello di epilatore a luce pulsata più adatto alle vostre esigenze.

In commercio esistono diversi epilatori a luce pulsata, dalle forme più o meno ergonomiche. Prima dell’acquisto è importante valutare se scegliere un modello utilizzabile solo sul corpo o anche sul viso e ascelle. Questi ultimi sono infatti dotati anche di riduttori che consentono una maggior precisione nelle zone più delicate.

Per favore ruotare il dispositivo per una esperienza migliore