piastra-o-spazzola-lisciante

Come lisciare i capelli: piastra o spazzola lisciante?

Come lisciare i capelli e ottenere una piega perfetta a casa è una delle domande che ogni donna si pone almeno una volta al giorno. Il desiderio di sfoggiare sempre capelli in ordine e pettinati è più che lecito. Ma, a volte trovare, il metodo e lo strumento giusto per la nostra chioma è più difficile di quanto sembri.
Tra i prodotti per lisciare i capelli, gli indispensabili presenti nell’armadietto del bagno sono sicuramente la piastra per capelli e la spazzola lisciante.

Non tutte le donne posseggono entrambe ed è giusto che sia così perché la scelta dipende veramente da molti fattori.
Vediamo quali sono i consigli degli esperti su come stirare i capelli.

Come asciugare i capelli lisci

Quando si va alla ricerca di consigli su come lisciare i capelli non si può non tenere conto del fatto che sia necessaria una buona asciugatura che sarà precedente alla fase della messa in piega.

Chiaramente, il modo in cui si asciugano i capelli andrà a influire sul risultato finale. Per esempio, un asciugatura a testa in giù senza spazzola, non farà altro che lasciare aperte le squame del capello donando volume alla chioma. Ma, se volete sapere come fare i capelli liscissimi ottenendo un effetto specchio, sicuramente questo non è il metodo di partenza più adatto.
La soluzione per i capelli mossi o ondulati, è quella di asciugarli muovendo il phon dall’alto verso il basso (quindi dalla radice alle punte) cercando di pettinare ogni ciocca per renderla il più dritta possibile. Per i capelli ricci, invece, prima dell’asciugatura, l’ideale è applicare un balsamo senza risciacquo e pettinare i capelli con un pettine per indebolire il riccio.

Come avere i capelli lisci: cosa fare dopo l’asciugatura

Dopo aver asciugato i capelli con spazzola e phon bisogna scegliere a quale alleato affidare la nostra bellezza: spazzola lisciante o piastra?

Si tratta di una questione dibattuta tra le beauty addict tanto che ormai ci sono le scuole di pensiero che sostengono l’una o l’altra per determinati motivi o caratteristiche.
La risposta è comunque una sola: non esiste una soluzione assoluta come non esiste il capello perfetto. Bisogna provare per capire quale delle due soluzioni è adatta al tipo di chioma da lisciare. Una cosa da non sottovalutare riguarda anche la manualità e le esigenze di chi dovrà stirare i capelli.

Come scegliere la migliore piastra per capelli

La scelta della migliore piastra per capelli non è semplice soprattutto considerando la vastità della scelta che il mercato propone: con piastra in titanio, a vapore, con piastra in ceramica etc.
Sicuramente il consiglio di un hair stylist professionista farà la differenza. Molto meglio scegliere un prodotto performante e quanto più adatto alle esigenze del vostro capello e avrete la garanzia di ottenere un risultato professionale, anche a casa.

Come scegliere la migliore spazzola lisciante

Così come per la piastra anche per la spazzola lisciante ci sono tantissimi modelli in vendita: a pettine, a spazzola classica con i denti larghi, rotante etc…
Anche in questo caso, anzi forse più che per la piastra, è importante testare il risultato sul proprio capello. Per esempio, una spazzola lisciante a denti troppo stretti potrebbe essere sconsigliata per lisciare capelli molto ricci o afro.

Spazzola lisciante o piastra per capelli?

Come decidere quindi tra spazzola lisciante e piastra per capelli?

Il consiglio è che, essendo due prodotti diversi da usare anche in maniera diversa, sarebbe bene acquistarle entrambe e scegliere in base alla situazione.
Una premessa è d’obbligo: per ottenere un buon risultato bisogna affidarsi anche a ottimi prodotti per lo styling come un anti crespo e un protettore termico per ridurre al minimo lo stress che il calore provoca ai capelli.

La piastra per capelli, per esempio, non è adatta a un uso quotidiano perché tende, a lungo andare, a sfibrare il capello favorendo la fuoriuscita delle doppie punte.

La spazzola lisciante, invece, è più delicata da questo punto di vista e può quindi essere usata anche tutte le mattine. Infatti, si usa esattamente come una vera e propria spazzola e quindi non è necessario separare le ciocche, facendo guadagnare tempo.
Inoltre con la spazzola si riduce anche il rischio di scottature perché la pelle non viene mai a contatto con le piastre bollenti.

La piastra rimane sicuramente un accessorio più versatile che consente anche di fare dei boccoli, l’effetto frisée e il liscio perfetto. E’ consigliabile che venga usata non più di una o due volte a settimana, magari per una serata speciale. La spazzola lisciante ha funzioni più limitate ma è più adeguata perché stressa meno il capello e può essere usata quotidianamente per stirare i capelli.

Per favore ruotare il dispositivo per una esperienza migliore